Home » STRESS

STRESS

STRESS: cos'è e come combatterlo

STRESS: cos'è e come combatterlo - Endocrinologiaonline

 

 

 

 

 

 

DEFINIZIONE E MECCANISMI

 

Il termine Stress deriva dall’inglese e significa "pressione", "sollecitazione".Questo termine si usa per indicare la spinta a reagire, mediante l'adattamento, esercitata (dagli eventi stressanti) sull'organismo. La scoperta dello stress è  relativamente recente e viene comunemente fatta risalire ad Hans Selye: nel luglio del 1936, infatti, appariva sulla rivista scientifica "Nature", il suo primo articolo sull'argomento dal titolo "Una sindrome prodotta da diversi agenti nocivi".

 

 

Di per sé lo stress non è né positivo né negativo: l'organismo risponde in modo uguale ad eventi positivi o negativi, felici od infelici. A fare la differenza è come la persona vive la situazione: alcuni autori differenziano:
1) eustress,(positivo) se l’esperienza che si sta vivendo è stata cercata, desiderata e la persona ha la sensazione di dominare l’ambiente (es. cambi di casa o di lavoro, matrimoni, traslochi etc.).
2) distress (negativo) se l'esperienza non è desiderata e la persona la vive passivamente con insicurezza ed ansia (es.: perdita del posto di lavoro, morte di una persona cara, conflittualità, malattie, etc..).

La risposta allo stress coinvolge: reazioni fisiologiche, prevalentemente ormonali e risposte emotive, comportamentali. Generalmente, quando si vive una situazione stressante, si ha una fase iniziale in cui si ha un miglioramento delle capacità mentali, fisiche ed organizzative ma, col prolungarsi della situazione stressante, si passa ad una fase in cui le stesse capacità diminuiscono progressivamente, spesso accompagnandosi a disturbi vari. La risposta di stress detta anche ”sindrome generale di adattamento” è un insieme di reazioni che, scatenate dallo stimolo esterno “stressor“, scatena una serie di reazioni che coinvolgono principalmente tre sistemi:

il sistema nervoso, il sistema endocrino ed il sistema immunitario.
                             SINTOMATOLOGIA

I sintomi possono essere divisi in 4 categorie:

Sintomi fisici, comportamentali, emozionali e cognitivi.

 

Si possono, infatti avere:  tendenza al pianto, nervosismo, ansia, depressione, rabbia, pessimismo, senso di solitudine, senso d’impotenza, oppure disturbi quali difficoltà digestive, bruciori di stomaco, tachicardia, eccessiva sudorazione delle mani, agitazione, insonnia, stanchezza, vertigini, inappetenza, calo della libido.
 Ancora: aumento nel fumare o nel bere, digrignare i denti, soprattutto di notte, tendenza alla conflittualità, iperattività, ipercriticismo verso gli altri, difficoltà a portare a termine le cose. Oppure, problemi a pensare in maniera chiara, difficolta' a prendere decisioni, dimenticanze, mancanza di creativita', senso di preoccupazione costante e crescente, perdita del senso dell’umorismo.

 Ma alla fine lo stress può portare a varie patologie tra cui i più comuni sono:
Disturbi cardiovascolari, ipertensione arteriosa, cefalee, emicranie, lombosciatalgie, gastriti ed altre malattie dell’apparato gastro-intestinale, disturbi mestruali nella donna e impotenza nell’uomo, diminuzione della fertilità in entrambi i sessi, irsutismo nella donna, sovrappeso e/o obesità, ma anche magrezza patologica.

 

TERAPIA:

 Come in tutte la malattie, sarebbe importante prevenire. Riconoscere che lo stile di vita che si conduce può essere stressante può permetterci di cambiarlo, ove possibile, o di cambiare le nostre risposte agli eventi stressanti (ad esempio: imparare a non rimuriginare sulle cose, evitare conflittualità, non caricarsi di troppi “compiti”, imparare a dire no, etc), queste modifiche comportamentali, possono essere attuate da soli o con l’aiuto della psicoterapia. Importante è anche combattere lo stress, ritagliandosi dei momenti di relax, sia nell’arco della giornata che durante le giornate libere, come i fine-settimana, occupandoli con cose piacevoli. Quando, invece, si manifestano già problemi fisici, è bene rivolgersi, senza indugi allo specialista del caso (gastroenterologo per disturbi gastro-intestinali, endocrinologo per disturbi ormonali, etc.)

 

 
 

 

 

 

 
 
 
 
 

 

 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo studio medico:Via Tacito, 7 (zona Cola di Rienzo)00193 Roma RMP.IVA: 09760770587
Endocrinologiaonline

NOVITA': DIETA PROTEICA Dimagrire in modo semplice, senza farmaci e senza soffrire la fame. ADATTA ANCHE A VEGANI

LA TIROIDE E LE SUE PATOLOGIE

LA TIROIDE E LE SUE PATOLOGIE - Endocrinologiaonline

Un libro semplice, adatto a tutti. ACQUISTA